Festa di Sant'Andrea

Festa di Sant'Andrea

Amalfi celebra una grande festa in onore di Sant'Andrea, patrono della città e protettore dei pescatori e dei pescivendoli.

Si ricorda la tempesta miracolosa del 1544, secondo la leggenda scatenata dal santo, che impedì al pirata saraceno Kair-Ad-Din di conquistare la città.

La festa inizia con una processione dei membri delle varie congregazioni religiose che portano fino alla spiaggia la statua del santo, affettuosamente chiamato "o' viecchio" (il vecchio).

Qui i pescatori la prendono in consegna e la portano di corsa fino al Duomo salendo con impeto la grande scalinata.

Quando scende la sera la festa esplode con i fuochi d'artificio sul mare della Costiera Amalfitana.

 
Regata storica delle Repubbliche Marinare

Regata storica delle Repubbliche Marinare

Ogni quattro anni, nel periodo da maggio a luglio, Amalfi ospita la Regata Storica delle Repubbliche Marinare che coinvolge anche Pisa, Venezia e Genova, le città che per secoli si sono contese la supremazia sul Mediterraneo.

La regata si svolge su galeoni da 8 rematori, ricostruiti su modelli del XII secolo ed è preceduta da un corteo di figuranti in costume storico.

Ad Amalfi la competizione parte da Capo di Vettica e arriva davanti alla Marina Grande, con un percorso di circa 2.000 metri.